MEDICINA ESTETICA

Biorivitalizzazione cutanea

Tramite l’inoculazione di complessi di sostanze, generalmente a base di acido ialuronico libero spesso addizionati a complessi vitaminici, amminoacidi, polinucleotidi o altre sostanze ad azione trofica, iniettati nel derma superficiale, si ottiene il miglioramento del tono, della texture e della luminosità della cute di viso, collo e décolleté senza modificarne i volumi o rapporti anatomici.

Bioristrutturazione Cutanea Profonda

L’obiettivo della bioristrutturazione è l’idratazione profonda della cute e la stimolazione dei fibroblasti per una produzione maggiore di collagene ed elastina. Da consigliare sulle pelli con foto e crono-aging più marcato. A questo scopo viene utilizzato Viscoderm hydrobooster, un nuovo prodotto a base di acido ialuronico con una duplice azione: la classica idratazione e bioristrutturazione tissutale e un’azione meccanica di stretching degli inestetismi superficiali, denominata HYDROSTRETCHING.

Protocollo hydrobooster: 2 sedute a distanza di 60 giorni, da ripetere due volte l’anno.

Altro prodotto utilizzato per la bioristrutturazione è Profhilo, composto da 64 mg di acido ialuronico libero (32 mg ad alto peso molecolare e 32 mg a basso peso molecolare) che ha una duplice azione: -Bio-rigenerante: l’acido ialuronico a basso peso molecolare stimola i fibroblasti a produrre collagene, elastina ed acido ialuronico endogeno -Liftante e tensore: legato alla frazione ad alto peso molecolare che “rimpolpa” il viso donando un leggero effetto lifting Ottimo prima e dopo l’esposizione solare estiva per nutrire la pelle, anche giovane, danneggiata dai raggi solari.

Protocollo Prophilo: 2 sedute a distanza di 30 giorni, da ripetere 2 volte l’anno.

Filler a base di acido ialuronico

Costituiti da acido ialuronico cross-linkato e riassorbibile sono utilizzati per il riempimento, il sostegno o l’implementazione di un’area anatomica specifica del viso o del corpo.

Vengono utilizzati filler a densità diversa in base alla zona del viso che vene trattata. Le aree che possono godere del trattamento con filler sono per esempio: labbra, zigomi, angolo mandibolare, naso (il famoso rinofiller che permette di correggere inestetismi come il gibbo nasale o sollevare la punta del naso senza dover ricorrere alla chirurgia), solco lacrimale e tutte quelle aree che hanno perso volume.

Fili di Biostimolazione Viso

E’ un valida alternativa alla biorivitalizzazione iniettiva.

Vengono utilizzati fili in polidiossanone, materiale completamente riassorbibile, che stimolano il collagene senza modificare volumi e forme, migliorandone la luminosità e la texture e donando un effetto di tensione alle aree che tendono a cedere. 

Tossina Botulinica (per migliorare l’aging del viso e Iperidrosi)

Si inizia con un’attenta analisi della mimica del volto, poiché ogni trattamento con tossina botulinica deve essere personalizzata per adeguarsi alle caratteristiche di ogni paziente.

La tossina botulinica viene iniettata all’interno dei muscoli mimici e mira a ridurre la mobilità di questi ultimi al fine di ottenere una distensione della cute e la riduzione delle rughe di espressione. Viene anche utilizzata per la correzione dell’eccessiva sudorazione sotto ascelle, mani e piedi (iperidrosi).

Gli effetti del trattamento sono visibili all’incirca dopo 5-7 giorni, viene sempre effettuato un controllo dopo 14 giorni. Dopo un mese si otterrà il massimo risultato che durerà per circa 6 mesi.

 

Peeling Chimico

Il peeling chimico, tramite l’applicazione di diversi acidi in base all’inestetismo da trattare, è ideale per attenuare le rughe sottili e superficiali, l’acne e le macchie cutanee. Dopo qualche giorno dalla seduta la pelle risulterà più giovane, chiara e luminosa.

L’applicazione di uno o più agenti chimici sulla pelle stimola l’esfoliazione e la velocità di rigenerazione della cute.

PRX (biostimolazione senza aghi)

Si tratta di un gel a base di acido tricloroacetico al 33% (TCA) combinato con perossido di idrogeno (H2O2) e con acido cogico al 5% che, applicato con un massaggio profondo, permette di ristrutturare i tessuti.

È una valida alternativa alla biorivitalizzazione iniettiva. L’acido tricloroacetico (TCA) al 33% penetra nell’epidermide dando origine al processo di rigenerazione della cute. E’ consigliato sia alle donne che agli uomini di qualunque età. I risultati, sono visibili già dalla prima seduta, ma si consiglia di ripetere il trattamento ogni 2-3 settimane per almeno 4-6 volte per ottenere un risultato di più lunga durata.

Il risultato è una profonda idratazione e un miglior tono della pelle di viso, collo e décolleté. Vengono anche attenuati i segni di chronoaging (rughe, macchie e cicatrici). Funziona benissimo anche sull’acne in fase attiva. E’ un trattamento indolore e non invasivo e può essere utilizzato anche d’estate.

Plasma Exeresi

E.A.S.T. è un dispositivo medico che utilizza il plasma per il trattamento degli inestetismi cutanei benigni e il ringiovanimento del volto risultando minimamente invasivo.

Vengono sublimati gli strati superficiali della cute migliorando le lassità cutanee ed eliminando le lesioni benigne. Il plasma stimola il collagene e le fibre elastiche migliorando la texture cutanea e donando un aspetto più giovane.

Si possono effettuare i seguenti trattamenti:

  • Rimozione di lesioni benigne (xantelasmi, grani di miglio, siringomi, cheratosi seborroiche, angiomi rubino, verruche, fibromi penduli, nevi dermici) senza l’utilizzo di punti di sutura.
  • Miglioramento delle rughe periorali (codice a barre) e delle rughe perioculari (zampe di gallina) e preauricolari
  • Blefaroplastica non chirurgica
  • Miglioramento della texture cutanea con la tecnica del plasmapeel

Blefaroplastica non chirurgica

Dopo l’applicazione di una crema anestetica sulla parte di cute che dovrà essere sottoposta al trattamento, sfruttando l’energia al plasma, verrà vaporizzata tutta la cute in eccesso. Al termine del trattamento esiteranno sull’area trattata delle piccole crosticine che dovranno essere lasciate cadere autonomamente (processo che impiega circa 4-10 giorni). E’ possibile che si sviluppi un edema anche importante della palpebra ma che tende a regredire spontaneamente nel giro di 2-3 giorni. Il recupero è rapido e non esita alcun segno o cicatrice dal momento che la cute non viene incisa né cucita (come, invece, avviene nel corso di una classica blefaroplastica chirurgica). Una volta cadute le crosticine, la pelle va protetta con un adeguato filtro solare e lo sguardo apparirà subito più aperto e luminoso.

Rigenerazione adiposa autologa

Una innovativa tecnica che sfrutta la potenzialità di autorigenerarsi delle nostre cellule. Si utilizza insulina a bassissimo dosaggio, per dare un imput alle cellule adipose affinchè esse si replichino, in modo da ridare volume alle zone che l’hanno perso (es. area zigomatica) senza l’utilizzo di un classico filler.

Il trattamento prevede un minimo di 4 sedute (1 alla settimana) seguite da una terapia di mantenimento da valutare in base al caso.

Riduzione degli accumuli adiposi con Vitamina C

Tramite l’utilizzo di Vitamina C ad una particolare osmolarità, siamo in grado di ridurre gli accumuli adiposi senza provocare infiammazione, come fanno invece altri prodotti.

Questa tecnica può essere applicata su ogni tipo di accumulo adiposo: dal doppio mento, all’addome, alle borse infraoculari, ai fianchi e alle gambe.

Mesoterapia

La mesoterapia o intradermoterapia è una tecnica che prevede l’inoculazione attraverso l’epidermide di farmaci per il trattamento di varie patologie ed inestetismi ( adiposità localizzate, insufficienza venosa o cellulite per esempio).

Si utilizza un ago molto corto, di soli 4 mm e si rilasciano microboli di prodotto nell’area dell’inestetismo da tratatre.

Solitamente si esegue una seduta alla settimana per 6-8 volte.

Hair filler

Si tratta essenzialmente di una mesoterapia a livello del cuoio capelluto per stimolare la crescita del capello.

Può essere praticato sia nei casi di vera e propria alopecia che nei casi di iniziale defluvium, sempre con ottimi risultati.

Le sedute vanno ripetute 1 volta ogni 7-10 giorni per 4-6 volte. Si passa poi ad una fase di mantenimento con trattamenti mensili o bimestrali.

Carbossiterapia

La carbossiterapia consiste nella somministrazione sottocutanea di anidride carbonica medicale tramite iniezioni.

E’ il trattamento GOLD STANDARD per la CELLULITE, andando a migliorare il microcircolo e, per lo stesso motivo, aiuta la guarigione delle ulcere e delle ferite nonchè la ricrescita dei capelli nei casi di alopecia.

Ha effetto diretto sulla rottura degli adipociti quindi è un ottimo trattamento per ridurre gli accumuli adiposi.

Viene anche utilizzata per scopo antalgico nel dolore da artrosi, nel recupero muscolare degli atleti o come preparazione prima di una gara. Aiuta a ridurre lo stato infiammatorio in corso di tendiniti, contratture muscolari e migliora la sintomatologia del morbo di Raynaud.

SEI INTERESSATO A SAPERNE DI PIÙ?

Prenota ora un appuntamento presso il nostro centro.

KINESIS SPORT

ORARI

Lo studio è aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 21,30 e il sabato dalle ore 8,30 alle ore 20 orario continuato. La reperibilità del personale, per le urgenze, è garantita sette giorni su sette dalle ore 8 alle ore 22.

ALTRI CENTRI

La sede dove vengono svolte le attività di riabilitazione del pavimento pelvico si trova a Bellusco, in Via Brianza 2.

Copyright © 2019 Kinesis Sport srl | Via E. Borsa 13 - 20900 Monza (MB) | P.IVA 09300660967